Al momento stai visualizzando ADOC: Incertezza sui tempi di riduzione dei tassi

ADOC: Incertezza sui tempi di riduzione dei tassi

In considerazione dell’alto livello di incertezza sui tempi necessari per ricondurre l’inflazione verso l’obiettivo del 2%, come ha spiegato il vicepresidente della BCE, Luis de Guindos, in occasione del taglio di 25 punti praticato nella prima settimana di giugno 2024, non si comprende quali saranno le prossime tappe che porteranno ad un’ulteriore riduzione dei tassi nei prossimi mesi.

L’Adoc, a seguito di questa incertezza, rammenta con fermezza alle istituzioni bancarie che il trend dei crediti deteriorati potrebbe notevolmente aumentare, in quanto molte famiglie, che hanno in essere un mutuo a tasso variabile, a causa dell’inflazione che ha eroso il potere di acquisto, non potrebbero essere più nelle condizioni di pagare le rate puntualmente se gli ulteriori tagli dovessero richiedere un arco temporale molto prolungato.

Adoc sostiene la necessità di coinvolgere la Banca d’Italia e gli intermediari bancari per trovare delle soluzioni onde evitare che i mutuatari vengano classificati come tra “cattivi pagatori“ in base alla direttiva europea sul default delle persone fisiche e giuridiche.